Città di San Daniele
del Friuli

Menu di Navigazione


 

 Home > Notizia

Notizia

25.06.07 00:00 Età: 11 yrs

Gulu, Uganda. Mostra fotografica di Mauro Fermariello. Dopo la tragedia di una guerra ventennale, per le popolazioni del nord Uganda, sara' possibile un ritorno alla propria terra?

Categoria: Eventi

 

Sabato 2 Giugno ore 19.00 presso la Sala Convegni del Museo del Territorio in Via Udine a San Daniele del Friuli verrà inaugurata la mostra fotografica “Gulu, Uganda”. 66 scatti opera del fotografo Mauro Fermariello per testimoniare la tragedia ventennale della guerra che sconvolge le popolazioni del nord dell’Uganda. La mostra organizzata dal Circolo Fotografico E.Battigelli di San Daniele, in collaborazione con l’Associazione Good Samaritan Onlus di Caronno Varesino e l’Assessorato alla cultura di San Daniele rientra nel progetto più ampio di “San Daniele per…l’Africa” che l’Amministrazione sandanielese sta portando avanti con lo scopo di sensibilizzare la popolazione nei confronti dei problemi che sconvolgono i paesi africani e di contribuire alla realizzazione di progetti di solidarietà in Mozambico, Kenya e Sierra Leone.
Mauro Fermariello lavora a Milano dal ’90, collabora con agenzie e giornali nazionali ed internazionali. Dall’incontro fortuito con una volontaria dell’associazione Good Samaritan Onlus con sede a Caronno Varesino, indossa i panni del fotoreporter e si tuffa alla scoperta dell’Africa nera. Il risultato sono sessantasei fotografie che riescono mirabilmente a raccontare un eccidio ignorato dai media senza mostrare un istante di guerra. Protagonisti i bambini che vengono rapiti e portati nella boscaglia, usati come bestie da soma addestrati a torturare ed uccidere. Centomila mila morti, 30 mila bambini rapiti e un milione e seicentomila sfollati, questi i tragici risultati della guerra. La tribù Acholi del nord Uganda da alcuni anni non è solo minacciata nella sua sopravvivenza a causa della guerriglia ma anche a causa dell’AIDS. Moltissimi i bambini orfani che si sono trovati soli e senza sostegno. E se i nonni o dei parenti stretti li accolgono in conformità con le tradizioni africane della famiglia allargata, spesso non sono in grado di soddisfare in maniera adeguata i loro bisogni primari: cibo, vestiario e spese di scolarizzazione.
Questa mostra nasce col duplice obiettivo di raccontare al nostro popolo i diritti violati di un altro popolo, in particolare quello dei bambini. Una mostra che ha già toccato diverse città d’Italia, sarà per tutto il mese di Giugno aperta al pubblico anche al Museo del Territorio di San Daniele del Friuli.
La vastità e la gravità del problema potrebbero indurci a credere che il nostro impegno singolo sia inutile, ma non cadiamo in questa trappola emotiva che crea una barriera all’apparenza insuperabile. A volte basta sapere che esistono delle strade concrete, con obiettivi concreti, che ci permettono di fare concretamente qualcosa.
Accompagna l’esposizione della mostra un catalogo che sostiene il progetto “Un libro per un libro” in cui l’acquisto di un catalogo disponibile esclusivamente in occasione della mostra, permetterà di finanziare l’acquisto di libri destinati ad allestire una biblioteca presso la o.n.g. Comboni Samaritan of Gulu. Verranno anche esposti alcuni dei prodotti artigianali della Cooperativa “Wawoto Kacel” di Gulu, nata come sostegno alle persone affette da varie malattie croniche e invalidanti o persone che si trovano in gravi necessità come rifugiati o giovani con disadattamento a causa della guerra.

La mostra sarà visitabile dal 3 al 25 Giugno con il seguente orario: Venerdì 18.00-20.00; Sabato e Domenica 10.30-12.30, 16.30-20.00. Ingresso libero.

Ulteriori informazioni e/o prenotazioni: Circolo Fotografico E. Battigelli, email: ebattigelli@yahoo.it; Biblioteca Guarneriana, email: s.bizzarro@san-daniele.it, 0432/954934; Good Samaritan Onlus, email: good_samaitan@virgilio.it; Ufficio Turistico pro San Daniele, telefono e fax: 0432940765.